Skip to main content

A Brindisi opera la Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) gestita dal WFP e da cui partono i primi soccorsi di emergenza in grado di raggiungere le aree di crisi nell'arco di 24/48 ore. Essa fa parte di un network di sei basi umanitarie logistiche – situate, oltre che a Brindisi, a Las Palmas (Spagna), Accra (Ghana), Dubai (Emirati Arabi Uniti), PanamaCity (Panama) e Kuala Lumpur (Malesia) - il cui scopo è quello di assistere le popolazioni colpite da disastri naturali o emergenze complesse, aumentando la capacità di risposta della comunità umanitaria internazionale. 

Ciò avviene attraverso il pre-posizionamento di materiale umanitario - mezzi di riparo provvisorio, medicinali, strutture per lo stoccaggio degli aiuti, mezzi logistici, ecc. - e il loro invio nelle aree colpite. Gli stock di materiale umanitario e attrezzature logistiche pre-posizionate nei magazzini del network possono essere di proprietà di agenzie delle Nazioni Unite, di governi, di organizzazioni non governative o internazionali che abbiano un accordo di cooperazione con il WFP ("Users").

Nell’ultimo anno da Brindisi, UNHRD ha inviato, per conto del WFP e dei suoi partner, 428 tonnellate di aiuti umanitari in 34 paesi organizzando e gestendo 75 operazioni.  

Il principale finanziatore della Base di Brindisi è la Cooperazione Italiana allo Sviluppo.