Skip to main content

Nel corso di una carriera di oltre quarant’anni nel mondo delle istituzioni e dell’imprenditoria, David Beasley ha sostenuto in prima persona lo sviluppo economico, l’assistenza umanitaria, l’istruzione e la cooperazione interculturale e interreligiosa per i più vulnerabili al mondo, in ambito politico, religioso ed etnico. Negli ultimi dieci anni, Beasley ha lavorato a fianco di leader influenti e di responsabili di programmi sul campo in oltre cento paesi per favorire la pace, la riconciliazione e il progresso economico. In Etiopia, Beasley ha sostenuto, insieme a Tony Hall, ex ambasciatore americano presso le agenzie delle Nazioni Unite che si occupano di alimentazione*, un partenariato con la charity Project Mercy per incrementare l'accesso al cibo per gli sfollati.

Beasley ha anche contribuito a rafforzare la cooperazione e la comunicazione nei settori del business, della politica e del mondo delle organizzazioni non governative in zone di perdurante tensione politica, etnica e religiosa. Nel 2016, Beasley e il suo team hanno organizzato una conferenza internazionale in Kosovo nella quale centinaia di leader politici e dell’imprenditoria dei Balcani si sono riuniti per cinque giorni di dialogo.

Nel suo ruolo di Governatore dello stato americano della Carolina del Sud, dal 1995 al 1999, Beasley è stato un imprescindibile punto di riferimento nei momenti di crisi. La sua leadership prima, durante e dopo gli uragani ha permesso l’evacuazione di centinaia di migliaia di persone e assicurato l’accesso al cibo, alle cure mediche e ai rifugi per le famiglie più vulnerabili. Beasley ha avuto un approccio riformatore, rinnovando il sistema di giustizia penale dello stato, l’economia, il welfare e il sistema educativo. Attraverso la definizione di obiettivi misurabili e l’attenzione su specifici settori in crescita, Beasley ha trasformato l'economia in un sistema di mercato sano, diversificato e solido, ottenendo uno dei più bassi tassi di disoccupazione del Paese e aumentando gli investimenti annuali di capitale nel settore privato. Ha istituito una Commissione per le Questioni Razziali e ha favorito l’ingresso di un numero senza precedenti di donne e rappresentanti delle minoranze nel suo Gabinetto di governo e in altre posizioni di rilievo. David Beasley è stato il primo Governatore della Carolina del Sud a chiedere la rimozione della bandiera confederata dallo State Capitol, gesto che ha avuto un impatto significativo nella sua mancata rielezione ma che gli è valso il riconoscimento John F. Kennedy Profile in Courage.

Grazie alla sua carriera politica, Beasley ha affinato abilità diplomatiche che non ha mai cessato di  mettere in pratica. Forte sostenitore della politica del dialogo e delle relazioni interpersonali come elementi fondamentali nella risoluzione dei conflitti, Beasley ha viaggiato in circa 30 paesi all’anno allo scopo di promuovere la pace, organizzando conferenze ed effettuando missioni, come in Kosovo, in Sud Sudan, in Sudan, in Tunisia e nello Yemen. Nel corso dei suoi viaggi, Beasley ha tessuto solidi rapporti personali con leader di molte nazioni e membri di vari parlamenti nazionali.

David Beasley ha studiato alla Clemson University ed ha un Juris Doctor conseguito all’Università della Carolina del Sud. Ha insegnato alla Harvard University Kennedy School of Government. A 21 anni, è stato eletto membro della Camera dei Rappresentanti della Carolina del Sud. E’ sposato con Mary Wood Payne ed ha quattro figli.

 

* L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), il Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) e il World Food Programme (WFP).

Discorsi e articoli

L'account ufficiale Medium di David Beasley (in lingua inglese)