Skip to main content

Fornire cibo alle persone che ne hanno bisogno è sempre stato il fondamento del lavoro del World Food Programme, rappresentandostoricamente la nostra raison d’être. Anche se nell’ultimo decennio abbiamo modificato il nostro approccio, passando da  aiuti alimentari ad assistenza alimentare anche sotto forma di trasferimenti di denaro, la fornitura di cibo vero e proprio rimane una parte fondamentale del nostro lavoro e, spesso, la soluzione migliore in situazioni fragili o di crisi.

Dopo un disastro naturale, durante le stagioni di magra, in situazioni di conflitto o di spostamenti di popolazione, quando le persone non hanno accesso alle tradizionali risorse alimentari e non possono accedere a cibo sufficiente per soddisfare le proprie necessità, l’assistenza alimentare del WFP, sotto forma di cibo, ha l’obiettivo di colmare tali bisogni.

Ciò implica la distribuzione di una serie di alimenti scelti per prevenire la malnutrizione e per soddisfare il fabbisogno energetico delle persone a cui prestiamo la nostra assistenza. Il cibo può essere fornito a tutte le persone presenti in un’area geografica o in un campo rifugiati (distribuzioni generali) oppure a persone o gruppi specifici considerati particolarmente vulnerabili (distribuzione mirata).

L’assistenza alimentare sotto forma di cibo può essere a breve termine e prevede una strategia di riduzione graduale che permette di concluderla quando le comunità ristabiliscono la loro autonomia o possono essere aiutate sotto forma di altri interventi.