Skip to main content

Il Comitato Italiano per il WFP patrocina la quinta edizione di Seeds&Chips - The Global Food Innovation Summit

WFP e Seeds&Chips
Una donna utilizza la smartcard SCOPE del WFP che velocizza la raccolta dati in tempo reale permettendo interventi più mirati e con un impatto maggiore sulle popolazioni beneficiarie dell’assistenza del WFP
Il World Food Programme interviene al Summit Globale sui temi legati al cibo e all’innovazione per presentare soluzioni innovative per contrastare fame e povertà e salvare milioni di vite umane.

Milano, 30 aprile 2019. Una partnership nata in occasione di Expo 2015 quella tra Seeds&Chips e il Comitato Italiano per il World Food Programme che, anche quest'anno, conferma il proprio patrocinio al più importante Summit italiano – dal respiro internazionale – su cibo e innovazione, che si terrà dal 6 al 9 maggio a Fiera Milano Rho.

Quattro giorni di conferenze e incontri sui grandi temi legati al food e all’innovazione, dal climate change alla robotica, dall’e-commerce alla precision agriculture, dal food waste alla circular economy; una parte espositiva con start up, aziende, incubatori che presenteranno le loro proposte tecnologiche; centinaia di speaker internazionali, investitori e policy maker da tutto il mondo per confrontarsi sulle maggiori sfide globali. Ad affrontare le importanti tematiche sul tavolo saranno leader e giovani provenienti da tutto il mondo legati da un obiettivo comune: il raggiungimento degli SDGs (Sustainable Development Goals - Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) definiti dalle Nazioni Unite e che si propongono a  salvaguardia del futuro dell’umanità e del pianeta.

Anche per la quinta edizione, il WFP non poteva mancare tra i prestigiosi relatori ospitati da Seeds&Chips, per dimostrare come l’innovazione e le tecnologie, applicate al settore umanitario, possano davvero cambiare il mondo perché salvano la vita di milioni di persone che soffrono a causa della fame e della malnutrizione.

Il WFP porta a Seeds and Chips 2019 parte della sua straordinaria esperienza nella lotta alla fame nel mondo, nel ruolo della principale organizzazione umanitaria delle Nazioni Unite che fornisce assistenza alimentare nelle emergenze e lavora con le comunità per migliorare la nutrizione e costruirne la resilienza. Il lavoro del WFP contribuisce al raggiungimento del secondo Obiettivo di Sviluppo Sostenibile, Fame Zero (“porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile”), priorità del WFP per contribuire al programma dell’Agenda 2030.

Lauren Landis, Direttrice della Divisione di Nutrizione del WFP, illustrerà come siano necessarie idee nuove e investimenti verso approcci più innovativi per contrastare la malnutrizione: il 2030 è ormai alle porte e, mentre i livelli di malnutrizione continuano ad essere inaccettabilmente troppo alti, i regimi alimentari rimangono troppo poveri e non nutrono in maniera adeguata, in tutto il mondo.

Massimiliano Costa, Direttore di “ShareTheMeal App” del WFP, coinvolgerà il pubblico presentando la prima applicazione al mondo creata per combattere la fame nel mondo: con un semplice tocco sullo smartphone, è possibile condividere un pasto con un bambino che ne ha più bisogno! L'App del WFP è uno dei modi più innovativi per raccogliere fondi e sensibilizzare sui temi portati avanti dal WFP.

“Siamo orgogliosi di collaborare nuovamente con Seeds&Chips per dare evidenza all’impatto concreto del lavoro del WFP” - ha affermato Vincenzo Sanasi d’Arpe, Presidente del Comitato Italiano. “La sopravvivenza di milioni di persone dipende dall’intervento degli operatori umanitari del WFP che, in tutto il mondo, assistono i più vulnerabili anche a costo della propria vita”.

Seeds&Chips offre ai visitatori un’opportunità unica: mostrare quanto l'innovazione sia fondamentale al WFP per adempiere al suo mandato di un mondo a #FameZero.

Contatto

Comitato Italiano per il WFP

06 65670430

valeria.difrancescantonio@wfp.org

beatrice.neri@wfp.org