Skip to main content

Il Ciclone Idai, la più forte tempesta tropicale che abbia colpito il Mozambico, si è abbattuto vicino la città costiera di Beira la notte del 14 marzo. 

Si stima che circa 1,85 milioni di persone siano state sulla traiettoria del ciclone e abbiano ora bisogno di assistenza umanitaria. Strade, ponti e altre vitali infrastrutture sono state spazzate via dalla furia del ciclone, insieme a circa 400.000 ettari (l'equivalente di circa 560 campi di calcio) di coltivazioni, principalmente mais. Sono state gravemente colpiti anche altri mezzi di sostentamento, come allevamenti e attività di pesca. 

Il numero delle vittime si aggira su diverse centinaia ma è probabile che aumenti nei prossimi giorni. La priorità al momento è prevenire altre morti attraverso la fornitura di cibo salva-vita e assistenza sanitaria ai sopravvissuti. 

Il World Food Programme (WFP) si è subito attivato con una risposta d'emergenza e prevede di raggiungere 1,7 milioni di persone.  

1,85 milioni
di persone hanno bisogno di assistenza umanitaria
1,7 milioni
di persone riceveranno assistenza alimentare d'emergenza
140 milioni di dollari
sono necessari per fornire cibo a 1,7 milioni di persone per i prossimi tre mesi

L'intervento del WFP nell'emergenza in Mozambico

  • Food assistance

    Il WFP sta fornendo grano fortificato o una miscela di porridge a base di granturco a sfollati che hanno trovato rifugio in scuole o chiese a Beira o nei suoi dintorni. Il WFP ha trasportato via aerea 60 tonnellate di biscotti ad alto contenuto energetico, che sono stati lanciati da elicotteri per alcune delle persone che sono rimaste bloccate dalle acque a Nhamatanda, Buzi e Chimoio.
  • Logistica

    Tre elicotteri da trasporto MI-8 di UNHAS, il Servizio Aereo Umanitario delle Nazioni Unite gestito dal WFP, trasportano nelle zone più isolate personale umanitario oltre a cibo, acqua, medicine, tende e beni di pronto intervento voluminosi come depuratori per l'acqua. Un aereo da trasporto, inoltre, della capacità di 8 tonnellate, viene usato a sostegno degli interventi di soccorso della comunità umanitaria nel suo complesso.
  • Servizi di telecomunicazioni d'emergenza

    A capo del Cluster delle Telecomunicazioni d'Emergenza, il WFP lavora per ripristinare networks vitali necessari ad accelerare la risposta del governo e dei partner umanitari.

Come puoi aiutare

Dona cibo salva-vita alle famiglie colpite dal ciclone Idai